sabato 25 giugno 2011

alla prima riunione GAS

Seya è seduta in mezzo a persone, tutte amiche, che oscillano tra i 30 e i 55 anni, e ascolta i discorsi.
R:"Massì, ti ricordi quella pubblicità degli anni Ottanta?!"
Tutti annuiscono. Seya si guarda intorno alla ricerca di un appiglio.
Guida:"Qual'è il problema, Seya?"
Seya:"NOn so di cosa stiate parlando"
R:"Dai, quella pubblicità. Saranno stati gli inizi degli anni Ottanta"
Tutti annuiscono.
Seya:"Io non ero ancora nata"
Le teste che prima annuivano si bloccano come se la strega avesse dato loro una benedizione ed il silenzio regna sovrano per circa 5 minuti.
R:"Ma quanti anni hai?"
Seya:"Sono dell'89"
Silenzio di nuovo.
R:"Oddio, potresti essere mia figlia"
Seya decide di non parlare oltre e si rintana sul divano.

Seya

8 commenti:

gas12n ha detto...

A me di recente la signora della mensa mi ha chiesto com'è essere nato negli anni '90. Ma che razza di domanda è -.-

seya ha detto...

magari per la signora della mensa ha senso....tu le hai risposto che essere nati negli anni '90 significa essere riusciti a vedere almeno una volta tutta la serie Z di Dragonball, conoscere le canzoni di Cristina d'Avena e aver passato l'infanzia a giocare con le mani invece che con la tecnologia (che non era ancora arrivata)??

gas12n ha detto...

Piuttosto fra parecchi decenni verremo ricordati come quelli nati nel millennio scorso, e i nostri nipoti ci chiederanno (a ragione) com'era il secolo scorso :D

seya ha detto...

e noi risponderemo..siamo stati gli ultimi a guardare ogni estate Dragonball Z, a giocare senza tecnologia e a cantare le sigle di Cristina d'Avena...e i nipoti ci guarderanno come degli ufo!XD

seya

dottoressa feelgood ha detto...

Ha! Bello! E' incredibile andare in giro e vedere ragazze e ragazzi e pensare "potrebbe essere mia figlia", ti assicuro. Si crea una specie di cortocircuito, perché allo stesso tempo pensi che in fondo non c'è differenza.

seya ha detto...

Mi piace parlare con loro anche perchè non mi trattano come la bambina di turno, anzi, però in quel momento mi sono sentita veramente morire..

Seya

dottoressa feelgood ha detto...

Ma no, perché? E' bello essere la più piccola ( o giovane)! Non hai pensato che magari il silenzio era dovuto al fatto che quelli a disagio erano loro?

seya ha detto...

si, l'ho pensato e so che alcuni erano a disagio perchè poi mi hanno presa da parte e domandato se non mi desse fastidio avere a che fare con loro vecchietti. Ho negato e ho posto la stessa domanda. Anche loro hanno negato dicendo che, invece, faceva loro molto piacere avere a che fare con una persona giovane, e con me come persona.

Seya